ELETTRONICA GROUP

News & Events

Press Release


ELETTRONICA GROUP E LENDLEASE INSIEME NELLA BIODIFESA DELLE PERSONE CONTRO LA PANDEMIA

English, Italiano

A MIND Milano Innovation District debutta l’innovazione per la nuova vita dopo l’emergenza pandemica

 

  • Il leader mondiale nei sistemi di difesa elettronica Elettronica Group insieme a Lendlease presentano E4Shield, una tecnologia “disruptive” unica al mondo ideata dalla società Elettronica per inattivare il Covid-19 e le sue varianti e affrontare nuove potenziali ondate pandemiche 
  • E4Shield è uno dei primi progetti di innovazione nato all’interno dell’ecosistema di MIND Milano INnovation District e sarà applicato da Lendlease negli spazi del distretto

Con E4Shield viene posto il primo tassello di E4Life l’alliance di Elettronica e Lendlease per la realizzazione di un sistema di innovative tecnologie federate per la protezione degli spazi, nell’ambito di percorso di ricerca con il Politecnico di Milano per la definizione di un protocollo internazionale di certificazione della sicurezza degli ambienti.

 

 

Milano, 20 Giugno 2022 – Comincia oggi a MIND, Milano Innovation District, il percorso verso la costruzione di una nuova normalità dopo l’emergenza sanitaria. Elettronica Group, leader mondiale da 70 anni nel settore della difesa elettronica, e Lendlease, gruppo internazionale del real estate e rigenerazione urbana, in qualità di sviluppatore di MIND, hanno presentato oggi a MIND, Milano Innovation District, E4Shield, una tecnologia unica al mondo, in grado di inattivare i virus Covid 19 e le sue varianti Wuhan, Delta e Omicron e programmabile in futuro per nuovi agenti patogeni.

E4Shield è stata ideata dalla società Elettronica che, forte della sua esperienza settantennale nella gestione dello spettro elettromagnetico, ha trasferito le proprie competenze anche al settore della Biodifesa. L‘ulteriore sviluppo di E4Shield è stato reso possibile grazie alla partnership con Lendlease, per contribuire alla minaccia pandemica attuale e futura, in linea con l’impegno di realizzare spazi costruiti che garantiscano standard sempre più elevati benessere e salute delle persone e del pianeta.

E4Shield, completamente Made in Italy, agendo all’interno degli ambienti chiusi quali ad esempio scuole, ascensori, mezzi di trasporto, è in grado di inattivare il virus in aerosol, contribuendo a mitigare la minaccia pandemica.

Si tratta di uno dei primi progetti di innovazione, nato in seno all’ecosistema di imprese di MIND dedicato alla ricerca nei settori delle scienze per la vita e delle città del futuro, attraverso la contaminazione e condivisione di idee di innovazione e progetti.


E4shield è infatti una soluzione “disruptive” unica al mondo che mette la competenza e tecnologia del leader nei sistemi elettronici per la difesa, Elettronica Group al servizio della società civile e vede Lendlease partner per lo sviluppo dell’applicazione negli spazi costruiti.

L’innovazione tecnologica di E4Shield si basa sulle evidenze scientifiche riportate in diversi contributi della letteratura di settore, tra cui uno studio pubblicato dalla rivista Nature, che hanno ampiamente dimostrato la capacità delle onde elettromagnetiche di inibire la carica virale degli agenti patogeni.

“E4Shield è un sistema unico al mondo attraverso il quale il nostro Gruppo ha messo a disposizione della società civile le proprie competenze nel settore militare - ha dichiarato Enzo Benigni, Presidente e CEO di Elettronica Spa - Elettronica ha nella propria natura il contrasto alle minacce emergenti e, insieme a una continua attività di ricerca e sviluppo, ha creato le basi per l’elaborazione di questa innovativa tecnologia, che speriamo possa rappresentare un ulteriore valido aiuto nella gestione della post pandemia. Con E4Shield abbiamo voluto dare il nostro contributo a una delle maggiori sfide a cui oggi il mondo della ricerca è chiamato a rispondere. Per il suo sviluppo sono state fondamentali le collaborazioni con il Dipartimento Scientifico del Policlinico Militare Celio, l’ospedale Sacco, con i laboratori Virostatics e soprattutto con il nostro partner Lendlease. Ci auguriamo che questo innovativo sistema possa costituire un primo passo per il ritorno a una nuova normalità”.

“Siamo particolarmente orgogliosi di presentare uno dei primi progetti di innovazione realizzato grazie all’ecosistema di MIND Milano Innovation District, che ha reso possibile lo sviluppo condiviso di questa tecnologia pionieristica in risposta ad una straordinaria sfida a livello globale -ha dichiarato Andrea Ruckstuhl, Head of Italy and Continental Europe di Lendlease - Come sviluppatori urbani, ci impegniamo per innovare continuamente gli standard più all’avanguardia che certificano la qualità e il benessere dei luoghi, nei quali sarà sempre più cruciale garantire soluzioni tecnologiche integrate e cooperanti per anticipare e risolvere nuove possibili crisi sanitarie o climatiche”. 

 

E4Shield

E4Shield è una tecnologia che ha ottenuto la certificazione CE e SAR la cui efficacia è stata testata attraverso diversi test di laboratorio. È stato depositato un brevetto internazionale per invenzione a livello industriale. Innanzitutto, sono state messe a punto le condizioni su superfici, poi si è passati ai test in aerosol nei laboratori Virostatics, per mimare la principale via di trasmissione di SARS-CoV-2, infine ci si è concentrati su emissioni compatibili con la presenza dell’uomo, confermando la inattivazione del virus del 90% in areosol.

Il principio fisico della risonanza elettromagnetica alla base della tecnologia ha valenza universale, per cui i dati ottenuti e riprodotti in laboratorio fanno presumere che la tecnologia possa essere applicabile a nuove minacce virali, a virus respiratori e batteri che rappresentano la maggiore minaccia per l’uomo. Su questa ambiziosa sfida continuerà il progetto di ricerca in particolare con Virostatics.

La soluzione è stata sviluppata avvalendosi della partnership scientifica dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano e il dipartimento scientifico dell’ospedale Militare del Celio per condurre test e dei laboratori Virostatics per validare l’inattivazione del virus in aerosol.

La tecnologia è stata sviluppata in prototipo e sarà disponibile in due versioni: il dispositivo ad installazione a parete e quello wearable che possono generare rispettivamente una zona di protezione di 50 mq e di 3 m.


Lo sviluppo per l’industrializzazione e la commercializzazione avverrà nei mesi a venire: di installazione immediata, sarà compatibile con qualsiasi altra tecnologia e con la presenza dell’uomo.

I punti di forza:

  • Non ha necessità di trattamento dell’aria, quindi è più veloce
  • Opera stabilmente mentre è acceso
  • Non ha necessità di impianti. Ha un’applicazione Plug & Play
  • L’inattivazione del virus non comporta che le persone escano dalla stanza, è del tutto sicuro per l’uomo e non interagisce con altri dispositivi
  • Nella versione wearable è indossabile
  • È di piccole dimensioni

 

 

E4Life

In occasione dell’iniziativa, Lendlease ed Elettronica Group hanno annunciato l’avvio di una alleanza di più ampio respiro, denominata E4Life, che le vedrà impegnate nello sviluppo di un sistema di tecnologie federate in grado di lavorare alla più ampia protezione possibile degli ambienti, coadiuvati anche da un sistema passivo per il “tampone” dell’aria. Nell’ambito di questa roadmap ci sarà la collaborazione con gli altri partner. I primi ad aver aderito alla call for Alliance sono Virostatics e Cy4Gate. La collaborazione futura con Virostatics prevede di continuare la ricerca scientifica per programmare la tecnologia E4Shield contro nuovi agenti patogeni virali, tra cui i batteri. La collaborazione con Cy4Gate riguarderà tutti gli aspetti connessi con la messa in sicurezza sotto il profilo cyber dei dispositivi e si estenderà anche all’impiego del suo centro di competenza per l’artificial intelligence a supporto delle iniziative E4Life.

In occasione dell’evento è stato inoltre presentato un progetto di ricerca, insieme al Politecnico di Milano, che mira a definire un nuovo standard internazionale di protezione degli ambienti riconosciuto dalle Istituzioni.


PARTNERSHIP SCIENTIFICHE 

DEL PROGETTO E4SHIELD

 

  • OSPEDALE LUIGI SACCO 
  • DIPARTIMENTO SCIENTIFICO DEL POLICLINICO DEL CELIO
  • VIROSTATICS
  • POLITECNICO DI MILANO - AIRLAB@POLIMI
  • NEW YORK UNIVERSITY

 

 

OSPEDALE LUIGI SACCO 

L’Ospedale "Luigi Sacco", fondato nel 1927, è un polo dell’Università degli Studi di Milano e attualmente accoglie l'intero corso di laurea in Medicina e Chirurgia e diversi corsi di lauree sanitarie. L'ospedale oggi è centro di riferimento per le emergenze epidemiologiche (SARS e Bioterrorismo) e per importanti patologie infettive (quali, ad esempio L’HIV/AIDS), oltre che per altre varie malattie di natura oncologica, cardiologica, ecc., e rappresenta una delle realtà ospedaliere milanesi più conosciute a livello nazionale. L'Istituto possiede uno dei due laboratori con livello di sicurezza 4 presenti in Italia.

Coinvolgimento nel progetto E4SHIELD

La collaborazione tra UNIMI ed ELETTRONICA S.p.A è iniziata nel novembre 2020 a fronte di un progetto di validazione tecnica per l’inattivazione di SARS-CoV-2 in aerosol con tecnologia SRET, per cui sono stati condotti congiuntamente dei test in vitro. Compito dell’Università degli Studi di Milano è stato quello di validare l’efficacia del dispositivo ideato da ELT nell’inibire la replicazione di SARS-CoV-2.

A fronte dei risultati ottenuti, UNIMI ha confermato l’efficacia del dispositivo e la solidità degli stessi risultati, e la convergenza di interessi con ELETTRONICA S.p.A., l’Università degli Studi di Milano intende sviluppare un piano di collaborazione futura con lo scopo di:

  • stabilire le condizioni sperimentali per impiegare il dispositivo messo a punto da ELT nell’inattivazione di una libreria di patogeni a trasmissione aerea
  • favorire e promuovere la ricerca e l’innovazione in ambito nazionale, regionale, europeo ed internazionale;
  • sostenere le attività e i programmi delle Parti, per la valorizzazione dei risultati della ricerca, anche attraverso la creazione di impresa e l'avvio di attività autonome ad alto contenuto tecnologico, con particolare riferimento a iniziative di spin-off della ricerca e ad imprese innovative;
  • condividere scenari tecnologici e individuare priorità per la ricerca congiunta nello sviluppo degli strumenti di creazione di nuova impresa tecnologica.

 

 
 

 

DIPARTIMENTO SCIENTIFICO DEL POLICLINICO DEL CELIO

 

Da più di mezzo secolo riferimento non solo nell'ambito della ricerca scientifica sanitaria militare, ma anche per l’applicazione delle più innovative scoperte per fornire una preparazione di eccellenza per operatori sanitari coinvolti nei contesti Nazionali ed Internazionali, tra i quali i Teatri Operativi.

Il Dipartimento si inserisce nell’attuale scenario internazionale per l’elaborazione di sofisticati protocolli per la protezione sanitaria delle truppe e per elementi di analisi a livello tattico e strategico, rivestendo un ruolo di assoluto protagonista in campi quali la difesa da eventi nucleari, biologici e chimici.

Nutrito il network di reti nazionali ed internazionali e di laboratori omologhi con cui l’istituto collabora, tra cui l’European Biodefence Laboratory Network (in ambito European Defence Agency), lo European Network for Diagnostic of imported viral Deseases (ENIVD), l’Istitute of Microbiology Monaco (DE), l’Istituto Superiore di Sanità, il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e altri.

Presso il Dipartimento Scientifico vengono inoltre svolti corsi sulla rilevazione rapida campale di agenti biologici e per le attività che afferiscono alla sfera sanitaria propriamente detta, collabora anche con S.G.D./DNA.
In sostanza, tale Dipartimento Scientifico per partnership, attività e competenze, è considerata eccellenza unica nell' ambito della difesa.

Coinvolgimento nel progetto 

La tecnologia di E4Shield è stata testata inizialmente in esperimenti di “proof of concept” nei laboratori del Dipartimento Scientifico del Policlinico Militare di Roma identificando il range di operatività ai fini dell’inattivazione del virus SARS-CoV-2. Inoltre i referenti scientifici del Celio hanno preso visione dei risultati effettuati presso i laboratori Virostatics accertando la scientificità dei protocolli utilizzati.

 

 
 

 

VIROSTATICS


ViroStatics srl e' una spin-off del progetto transnazionale RIGHT (Research Institute for Genetic and Human Therapy), una no profit USA che vanta l’importante primato di aver realizzato il primo caso di cura funzionale di un paziente HIV, il famoso paziente di Berlino (NEJM, 1999). La Societa’ opera presso i Laboratori di Ricerca e Sviluppo del Parco Scientifico e Tecnologico di Porto Conte Ricerche in Sardegna con un team internazionale che vanta innumerevoli anni di esperienza nel settore farmaceutico e competenze nello sviluppo preclinico e clinico di farmaci, soprattutto nella lotta contro i virus.
In concomitanza con la pandemia, ViroStatics ha sfruttato la propria esperienza in virologia e le competenze tecniche per studiare soluzioni terapeutiche per il trattamento di SARS-COV-2 e per testare, in un’ambiente particolarmente innovativo, farmaci, disinfettanti e tecnologie in grado di inattivare il virus.

Il gruppo di ricerca è diretto da Franco Lori, ricercatore internazionale con coautore di oltre 100 pubblicazioni internazionali e riconosciuto nel 2000 come uno dei protagonisti nella lotta contro l’HIV (Premio “Heroes in Medicine”, assegnatogli lo stesso anno in cui è stato assegnato anche ad Anthony Fauci).

Coinvolgimento nel progetto 
Presso i lavoratori Virostatics son stati eseguiti numerosi test volti a validare l’efficacia della tecnologia e4sHIEL che è stata dimostrata efficace in oltre il 90% dei casi. La collaborazione futura prevede di continuare la ricerca scientifica per estendere l'utilizzo della tecnologia E4Shiel contro altri agenti patogeni, inclusi virus respiratori e batteri.

 

 

 

 

 

 
 

 

Politecnico di Milano – AIRLAB@POLIMI

Politecnico di Milano (POLIMI) è un'università pubblica scientifico-tecnologica che forma ingegneri, architetti e designer. Da sempre punta sulla qualità e sull'innovazione della didattica e della ricerca, sviluppando un rapporto fecondo con la realtà economica e produttiva attraverso la ricerca sperimentale e il trasferimento tecnologico.  E’ prima università in Italia nel ranking internazionale con più di 47000 studenti.

AIRLAB – Green & HiTech Air Conditioning è un gruppo di ricerca e laboratorio che  fa parte del Dipartimento di Energia. Si occupa della Indoor Environment Quality (IEQ) negli edifici, degli impianti per la Safety Ventilation  e per il controllo della contaminazione dell’aria indoor.  Le attività svolte sono basate sulla conoscenza degli aspetti tecnologici e applicativi di sistemi e componenti impiantistici, sulle basi scientifiche fisico- chimiche, termodinamiche e fluidodinamiche dei fenomeni e sulle applicazioni di Aerosol Science per il controllo dei Biocontaminanti.

AIRLAB@POLIMI è dotato di strumentazione, di camere bianche e di ambienti di prova per le attività sperimentali,  di competenze e tool di simulazione  CFD per le attività modellistiche. E’ diretto da Cesare Maria Joppolo, professore ordinario di Fisica Tecnica Ambientale.


La collaborazione nel progetto

La collaborazione tra POLIMI e Lendlease S.p.A è iniziata sin dall’ingresso di quest’ultima nel progetto MIND. Si muove ora nella prospettiva di condivisione delle tematiche del progetto E4Life, con una approfondita considerazione degli aspetti ambientali ed energetici della ventilazione e della sanificazione dell’aria negli edifici.

Il Professor Joppolo e AIRLAB@POLIMI mettono a disposizione le competenze ad oggi disponibili per quanto riguarda la valutazione di efficacia delle tecniche di ventilazione e di depurazione. In questo ambito fanno uso di una combinazione, da un lato, di sensori e misure relativi allo stato ed ai moti dell’aria e dei contaminanti e, dall’altro, di digital-twin, di modelli, di simulazioni e di innovative tecniche di visualizzazione.


La collaborazione futura sul progetto E4Life mette a sistema le competenze scientifiche, ingegneristiche ed energetiche e prevede l’avvio di studi per:

tecniche innovative per la ventilazione e per la sanificazione dell’aria;

sensori, procedure e classificazione dei livelli di sicurezza raggiunti in ambienti indoor.

Si intende anche esplorare la possibilità di una estensione del progetto con competenze ed attrezzature di Life Science. L’accordo di collaborazione prevede il cofinanziamento Lendlease e POLIMI di borse di Dottorato di Ricerca triennale (PhD), in attuazione del PNRR ed ai sensi del DM 352/2022. Le attività Phd  contribuiranno al consolidamento di un centro di competenza e della collaborazione Università – Impresa industriale sul tema  “Aerosol Science & Indoor Built-Environment Technology per il controllo dei contaminanti microbiologici aerodispersi”.

 
 

 

NEW YORK UNIVERSITY - NANOBIOX PROJECT

Fondata nel 1831, la New York University (NYU) e’ la piu’ grande universita’ privata negli Stati Uniti.

NYU has sede a New York, con campus internazionali ad Abu Dhabi e Shanghai. NYU offre centinaia di programmi a circa quaranta mila studenti. NYU e’ conosciuta in tutto il mondo per la sua ricerca scientifica e per le arti visive, tra i suoi alunni e accademici spiccano diversi premi Nobel per la medicina e la chimica, il fondatore di Twitter, il biologo americano creatore del vaccino contro la poliomelite e moltissimi registi tra cui Woody Allen e Martin Scorsese.  Il budget operativo di NYU per il 2022 e’ di 15 miliari di dollari.

Collaborazione nel progetto 

La collaborazione scientifica tra NYU e Lendlease è iniziata a Gennaio 2022 per sviluppare il progetto NanoBioX e verrà portata avanti nell’ambito dell’alleanza E4Life creata da Elettronica e Lendlease. Tale accordo ha come obbiettivo la realizzazione di biosensori elettronici di nuova generazione da inserire in superfici come le pareti di ogni genere di ambiente, con un focus particolare verso biosensori per monitorare la presenza di virus (per esempio Covid-19) e batteri nell’aria.

Il goal scientifico e tecnologico di questa collaborazione scientifica e’ lo sviluppo di nanosensori altamente intelligenti e automatizzati per rilevare la presenza di virus, batteri, esplosivi, sostanze tossiche e inquinanti in ambienti chiusi quali edifici o aerei. Nel contesto del progetto NanoBioX, NYU collabora anche con la compagnia di biotech americana Mirimus Inc. NanoBioX potrebbe avere un importante impatto nel contesto dell'alleanza tra Lendlease e Elettronica per il progetto E4Life e nella creazione di standard di sicurezza per la salute individuale.

 
 

 

E4LIFE

 

Le prime due aziende entrate nell’alleanza E4Life sono Virostatics e Cy4Gate.



CY4GATE

CY4GATE S.p.A. è un gruppo italiano leader nella Cybersecurity e nella Cyberintelligence. Quotata su Euronext Growth Milano da giugno 2020, CY4GATE nasce per progettare, sviluppare e produrre tecnologie e prodotti, sistemi e servizi in grado di soddisfare le più moderne e sfidanti esigenze di “Cyber Intelligence e Cyber Security” espresse da Forze Armate, Forze di Polizia e Aziende, tanto sul mercato nazionale che su quello estero.

Unico progetto industriale italiano nel suo genere, CY4GATE opera nel mercato cyber a 360°, con prodotti interamente proprietari che rispondono tanto alle esigenze di raccolta e analisi quanto al mantenimento in sicurezza delle informazioni digitali.

Nel marzo 2022 Cy4Gate acquisisce il gruppo Aurora, nato nel 1990 e tra i principali player europei nel segmento della Forensic Intelligence & Data Analysis. Cy4gate Group ben radicato in Italia ove è azienda leader del settore, è presente anche all’estero, con particolare riferimento a Spagna, Germania e Francia.

La collaborazione futura nell’alleanza E4Lfe E4Shield riguarderà tutti gli aspetti connessi con la messa in sicurezza sotto il profilo cyber dei dispositivi e l’utilizzo del centro di competenza per l’Artificial Intelligence di Cy4Gate.

Rome, Elettronica S.p.A.
22 Jun 2022